A Natale record di furti: come proteggere la casa durante le vacanze

A Natale siamo tutti più buoni… tranne i topi di appartamento! Scopri qui come proteggere la tua casa durante le feste e non incorrere in brutte sorprese.

1

A Natale e Capodanno l’incremento di furti e rapine schizza alle stelle. Infatti secondo i dati della Centrale Operativa Verisure le vacanze natalizie registrano la quota più alta di furti. Nel mese di Dicembre cresce di 7 punti la percentuale di furti rispetto alla media annua.
Tante le notizie di cronaca sulle raffiche di furti il giorno della Vigilia, a Genova i ladri sono scappati con un bottino di 10.000 mila euro. Un episodio eclatante è stato il furto realizzato ai danni di Fabrizio Corona che si è sfogato sui social, pubblicando una storia su Instagram per testimoniare il danno.

Quali sono i furti che primeggiano a Natale e Capodanno?
Secondo la ricerca Sondea realizzata in collaborazione con Verisure i furti in casa raggiungono il primato. Il 73,4% ha subito un furto in casa, contro un 20% di scippi in strada, un 21% di furti d’auto e il 14% di scippi nel trasporto pubblico.
Tra le tipologie di abitazione maggiormente soggette ai furti, troviamo:
• Al primo posto, attico e mansarda con oltre il 53% dei casi di furto.
• Al secondo posto ci sono le ville indipendenti con il 50%.
• Al terzo posto, gli appartamenti al piano terra che sono soggetti a furti nel 44% dei casi.
E’ necessario correre ai ripari, ma come fare?

5 consigli utili per evitare di essere derubati
A Natale si parte per andare a festeggiare con i propri cari magari lontani o si scelgono mete esotiche o grandi capitali per trascorrere al meglio questo periodo dell’anno. Quindi la casa rimane vuota durante le vacanze.
Come ci insegna il piccolo Kevin di “Mamma ho perso l’aereo” i ladri sono in agguato e non bisogna farsi trovare impreparati e far sembrare la casa disabitata. Una minaccia che Kevin non aveva dovuto fronteggiare sono i social network.
Ecco come proteggersi dai furti prima della partenza:
1) Si consiglia di ridurre al minimo l’anticipazione delle proprie partenze sui social network e il caricamento di foto in tempo reale. Le stories di instagram sono davvero una minaccia: difficilmente sono private e informano tutti di cosa si sta facendo in quel momento.
2) Attenzione a ciò che si butta: lasciare fuori le scatole vuote può far intuire i beni di valore appena avuti in regalo o acquistati
3) E’ consigliabile adottare porte blindate con chiave a mappa europea e inferriate alle finestre
4) La casa non deve sembrare vuota. Simulare, se possibile, la propria presenza adottando, ad esempio, un timer per accendere e spegnere automaticamente le luci in casa. Inoltre, se si parte per lunghi periodi, è consigliabile chiedere ai vicini di casa o amici e parenti di raccogliere la propria posta.
5) Avere un buon sistema di allarme collegato sia attraverso un’app che ad un servizio h24 di Centrale Operativa è la soluzione ideale per monitorare a distanza quello che accade.

I sistemi di allarme di ultima generazione permettono un controllo dell’antifurto casa direttamente dal proprio smartphone. Oltre che “comandare” a distanza il sistema e tutti i dispositivi è possibile scattare foto e, se si ha una videocamera, anche registrare video per vedere cosa accade quando si è lontani.
Questo controllo però non basta perché se sta accadendo qualcosa bisogna agire in tempo e quindi è necessario un collegamento anche con una Centrale Operativa presidiata da Guardie Giurate. Professionisti a disposizione h24 per gestire emergenze e tentativi di intrusione in tempo reale, valutando al meglio la situazione.

1