Guida alla scelta di chiave allarme e telecomando allarme

I dispositivi di comando dell’impianto allarme più usati sono chiavette e telecomandi, più pratici e sicuri rispetto agli ormai desueti codici da ricordare a memoria. Scopriamo come funzionano e quali sono i migliori.

2
Chiave allarme e telecomando allarme, quali scegliere?

Tra i dispositivi che permettono di controllare e “comandare” il tuo antifurto ci sono la chiave allarme e il telecomando allarme, due strumenti con ruolo importante e complementare.

Nella scelta del tuo antifurto devono essere presi in considerazione perché saranno i tuoi “fedeli compagni” per la protezione della tua casa o della tua attività commerciale. Se scegli dispositivi difficili da usare o poco pratici il rischio di limitare l’efficacia è grosso.

Le parole d’ordine in questo caso sono: comodità, sicurezza e semplicità di utilizzo. L’innovazione tecnologica ha fatto passi da gigante per rendere i dispositivi di comando più efficienti e compatibili con le nostre abitudini ed esigenze.

Chiave allarme magnetica: basta codici di sicurezza!

Le chiavette sono lo strumento per entrare e uscire di casa, attivando e disattivando l’allarme. Alcuni sistemi di allarme utilizzano ancora le tastiere per accedere in casa. Questo cosa significa? Ricordarsi l’ennesima password o codice da digitare per entrare senza  far scattare l’allarme. Il problema delle password viene completamente eliminato con l’utilizzo delle chiavette per allarme.

Le più semplici da usare sono quelle magnetiche, che sono accompagnate da un lettore chiavi o tag reader. I tag magnetici funzionano come le carte di credito contactless; basterà appoggiare le chiavi per attivare il lettore.

Caratteristiche delle migliori chiavi allarme

Scegli un kit di allarme che contenga un certo numero di chiavette magnetiche: d’altronde può capitare di perderne qualcuna o di doverne affidare alcune a parenti o vicini. Il kit di antifurto Verisure, ad esempio, offre 6 chiavette magnetiche di diversi colori da assegnare ai componenti della famiglia, oppure ai vicini, alla babysitter o alla collaboratrice domestica. 

I kit antifurto con più di una o due chiavette sono particolarmente indicati per le attività commerciali perché permettono la consegna delle chiavette ai dipendenti, in modo che siano autonomi anche in assenza del proprietario.

Un altro aspetto importante è la presenza di un’app per smartphone da dove controllare l’uso delle chiavette allarme e quindi gli accessi a casa tua o al tuo negozio. Ad esempio, le chiavette Verisure sono registrate sull’app My Verisure con il colore corrispondente alla persona alla quale sono state affidate. Per la tua sicurezza e tranquillità potrai controllare chi esce ed entra da casa.

Ultima caratteristica delle migliori chiavette per allarmi è la possibilità di disattivarle facilmente. Se qualcuno perde la chiave magnetica, non vorrai dover impazzire con telefonate a call center vari o invio di documentazione. Per questo le chiavette Verisure possono essere disattivate direttamente e autonomamente dall’App dedicata.

Telecomando allarme senza fili e portatile

L’antifurto wireless, anche detto “allarme senza fili”, collega tutti i dispositivi senza alcun cavo e con il telecomando è possibile attivare/disattivare e inserire le differenti modalità del tuo allarme. Il telecomando infatti comunica con la centralina dell’allarme, che nel caso dei più avanzati impianti antifurto è un vero e proprio pannello di controllo che comanda tutti gli elementi del sistema.

Ma quale scegliere? Un buon telecomando allarme deve avere differenti pulsanti che siano chiaramente identificati con icone per renderne facile la comprensione, ognuno con differenti utilità:

  • attivare la modalità totale quando devi allarmare l’intero immobile, per esempio quando esci.
  • inserire la modalità giorno quando sei in casa
  • azionare la modalità notte in modo da parzializzare solo le zone non di passaggio.
  • allarmare anche l’esterno se hai installato un allarme perimetrale.

La programmazione delle differenti modalità viene fatta precedentemente con il supporto di un professionista della sicurezza. Ovviamente sarà possibile cambiarle in ogni momento.

I telecomandi allarme migliori sul mercato sono dotati anche di un pulsante SOS o salvavita per le emergenze; ti basterà premere un pulsante per inviare un segnale di aiuto. Nel caso di Verisure, ad esempio, questo tasto SOS ti permette di metterti subito in contatto con la Centrale Operativa per richiedere soccorso e ricevere assistenza.

SCOPRI DI PIÙ: Telecomando allarme Verisure: funzioni e caratteristiche
Puoi scegliere il colore, il design e la dimensione che preferisci: molte aziende di sicurezza offrono differenti modelli. Cerchi un telecomando per allarme comodo da portare con te? Allora opta per un dispositivo che abbia la possibilità di essere usato come portachiavi.



2