Come proteggere i nonni da furti in casa e incidenti domestici?

I nonni rappresentano le colonne portanti di ogni buona famiglia. Verisure celebra la Festa degli Angeli Custodi con alcuni consigli sulla sicurezza dedicati proprio a loro.

0

Il 2 ottobre si festeggia la “Giornata dei Nonni”, ovvero la Festa degli Angeli Custodi. È proprio questa infatti l’origine del giorno scelto per la celebrazione in Italia: il 2 ottobre è il giorno in cui la Chiesa cattolica celebra gli “angeli custodi”, commemorazione nata a Valencia nel 1411 per l’angelo protettore della città. La legge italiana ha ufficializzato la Festa dei Nonni nel 2005 con una legge che incoraggia i comuni ad organizzare eventi ed iniziative per valorizzare il ruolo dei nonni all’interno delle nostre famiglie e della società più in generale.
Una giornata piena d’amore nella quale non si può far altro che ringraziare i nostri nonni e pensare alla loro serenità. Serenità soprattutto in casa perché, ormai in pensione, è proprio qui che i nonni trascorrono la maggior parte del loro tempo, molto spesso da soli.
Posto sicuro per eccellenza, la casa rischia tuttavia di essere un pericolo per i più anziani. Vediamo perché.

Calcola un preventivo per il tuo Allarme
Verisure si prende cura delle persone anziane

Anziani: spesso vittime di furti e incidenti in casa

Sono proprio le case delle persone anziane il bersaglio preferito di ladri e truffatori. Finti tecnici del gas, dell’acqua o dell’elettricità che con la scusa di un controllo si intrufolano in casa per rubare gioielli, argenteria o addirittura la pensione dell’anziana vittima. Finti avvocati o finanzieri che chiedono ingenti somme di denaro per tirar fuori dai guai il figlio o il nipote.
Tra le notizie più recenti di furti agli anziani, si legge di una dottoressa che ha tentato di sottrarre soldi dal portafogli dell’anziano paziente presso il quale si era recata per una visita a domicilio, o ancora di una banda di professionisti che derubava ultraottantenni delle province di Padova, Treviso, Vicenza e Venezia.
Tuttavia, accanto ai frequenti furti agli anziani, la casa può essere un pericolo in sé a causa delle difficoltà di movimento o della riduzione dei sensi legate al normale invecchiamento.
Infatti, il Ministero della Salute segnala che ogni anno circa 2 milioni 800 mila persone subiscono almeno un incidente domestico, più di 50 casi ogni 1000 abitanti all’anno. Le cadute in casa sono al primo posto degli incidenti domestici e gli anziani sono proprio le principali vittime di cadute. Molto più spesso l’incidente accade quando la vittima è sola in casa.
La causa delle cadute degli anziani è spesso il connubio di più fattori legati sia al normale invecchiamento sia alle condizioni dell’ambiente come un pavimento scivoloso, gradini in casa o anche la scarsa illuminazione. Il problema delle cadute degli anziani è la serie di problematiche che ne scaturiscono, come la difficoltà nel rialzarsi e quindi nel chiedere soccorsi. È proprio per la mancata richiesta di soccorso immediato che gli anziani possono incorrere in danni duraturi.
È bene quindi cercare di prevenire il più possibile i rischi di infortuni in casa. Vediamo di seguito alcuni consigli di sicurezza per gli anziani soli in casa.

4 Consigli di sicurezza per gli anziani soli in casa

Arredamento sicuro. E’ fondamentale rendere la casa delle persone anziane il più comodo possibile per il loro movimento. Ad esempio, si consiglia di liberare il pavimento dai tappeti sui quali potrebbero inciampare. Si consiglia di evitare di passare la cera sui pavimenti che li renderebbe troppo scivolosi. Inoltre, è opportuno liberare corridoi e scale da qualsiasi oggetto di intralcio.
Scale e bagno in sicurezza: in caso di abitazioni a più piani, è consigliabile installare un corrimano o un montascale elettrico che facilita la salita e la discesa. È fondamentale poi un buon livello di illuminazione, soprattutto in bagno, dove i più anziani si recano spesso durante la notte. Si potrebbe infatti dotare la casa di led a basso consumo, da lasciare accesi anche la notte.
Sistema di allarme con salvavita per anziani connesso a Centrale Operativa. Un sistema così completo protegge e aiuta i più anziani sia in caso di tentativi di furto e truffe, sia in caso di incidenti domestici.
L’allarme Verisure, ad esempio, offre il Salvavita per anziani connesso alla Centrale Operativa Verisure. È un pulsante SOS wireless da portare sempre con sé per richiedere l’intervento immediato della Centrale Operativa h24/365 in caso di necessità. I vantaggi del salvavita Verisure, oltre alla portabilità, sono la semplicità d’uso e la velocità di intervento. Le Guardie Giurate rispondono in meno di 60’’ e avvisano le Forze dell’Ordine o l’Ambulanza sul posto. Il salvavita è wireless, quindi sempre collegato alla Centrale Operativa, anche in assenza di corrente elettrica.
Sistema di allarme con videocamere connesse sull’App. Permette a figli e nipoti di esser sempre sereni che i loro genitori e nonni siano al sicuro, potrebbe essere utile installare un allarme completo di videocamere di sicurezza connesse ad App sullo smartphone.
Il sistema di allarme Verisure mette a disposizione le videocamere di sicurezza all’App sullo smartphone del cliente. In questo modo, il cliente può sempre verificare come stanno i propri genitori o nonni. All’app sono collegate anche le chiavi intelligenti con cui il cliente disattiva l’allarme quando entra in casa e lo riattiva quando esce. In questo modo, si può essere sempre a conoscenza di quando i nonni escono per fare le loro commissioni! Infine, anche le videocamere sono sempre connesse alla Centrale Operativa che, in caso di scatto di allarme, può accedere al video e verificare accuratamente l’accaduto.

0