Furti: i travestimenti più usati dai ladri

Quando si tratta di racimolare contati e gioielli, la fantasia ai ladri non manca. Ecco due dei travestimenti a cui ricorrono spesso per derubare le case

Per convincere a farsi aprire la porta e derubare le abitazioni, i ladri spesso ricorrono a travestimenti.

Dando un’occhiata agli articoli di giornale, si capisce quanto questo modus operandi, per quanto banale, sia abbastanza ricorrente e quanto riesca a mietere vittime soprattutto tra le persone anziane.

È più facile infatti che siano proprio gli anziani a credere alle scuse utilizzate dai malviventi per entrare in casa. I ladri fanno leva sulle loro distrazioni per avere il tempo di arraffare quello che trovano.

Come riportato dalla Polizia di Stato, chi ruba usa maniere gentili e appare molto sicuro di sé, cerca sempre di tranquillizzare le vittime e ha sempre già preso qualche informazione sulle vittima prescelta, carpendo la buona fede dei vicini o dopo averla pedinata per un paio di giorni.

LEGGI ANCHE: Furti in casa, aumentano gli anziani derubati: le tecniche più usate

Tra i travestimenti usati, due vanno per la maggiore: i malviventi si fingono spesso carabinieri, o comunque persone appartenenti alle forze dell’ordine, oppure indossano divise da operai.

I finti carabinieri

Chi si finge appartenente alle forze dell’ordine, può ricorrere a un travestimento di fortuna oppure può spacciarsi per carabiniere in borghese, sbandierando un falso tesserino per rendere più credibile la messinscena. Una delle scuse più utilizzate per farsi aprire la porta è quella di un furto appena avvenuto nel condominio dove abita la vittima. Il finto carabiniere deve quindi fare un sopralluogo dopo essere stato contattato dal vicino di casa.

I travestimenti da operai

È un classico. I ladri possono fingersi operai, controllori del gas, della corrente elettrica o di altri servizi pubblici. Per farsi aprire la porta possono dirci di essere stati mandati dall’amministratore di condominio o direttamente dal comune. Per rendere più credibile il loro ruolo hanno sempre con loro gli attrezzi del mestiere o intrattengono una finta telefonata con chi ha commissionato loro i lavori.

I malviventi insomma le escogitano davvero tutte pur di mettere a segno i furti. È sempre importante accertarsi della vera identità di chi facciamo entrare nella nostra casa e in caso di dubbi avvisare le forze dell’ordine, quelle vere.