Natale: picco di furti in casa

I ladri non risparmiano le nostre case neanche a Natale. Non farti cogliere impreparato e scopri come difenderti grazie ai preziosi consigli dei nostri esperti in sicurezza.

1

Il mese di dicembre segna il record invernale dei furti. A Vasto, nei giorni scorsi hanno rubato gli addobbi natalizi e tanti negozi si sono trovati senza alberi di Natale, luminarie e oggetti per le feste. Ma non solo: vicino ad Ancona, mentre la proprietaria non era in casa, i ladri hanno forzato una finestra e sono entrati, rubando gioielli, salvadanaio e anche i regali sotto l’albero. Proprio alla luce di quanto accade, durante le vacanze di Natale bisogna essere ancora più attenti. 

Calcola un preventivo per il tuo Allarme

I ladri rubano in meno di 10 minuti

Secondo i dati della Centrale Operativa Verisure, la media delle intrusioni in casa è dell’8% ma nel dicembre 2018 è salita del 13% sul totale annuo. Per questa ragione la previsione di quest’anno non è delle più rosee. Verisure, in collaborazione con l’Istituto Kantar, ha intervistato 500 vittime di furti domestici. Dalla ricerca risulta che le ore più buie sono le preferite dei ladri, visto che il 55% sceglie di rubare in quella fascia della giornata. Il valore medio dei danni economici è di 7.180 euro. Le tempistiche per un furto sono strettissime: 7 intervistati su 10 affermano che sono bastati meno di 10 minuti per svaligiare l’appartamento. A Natale spesso si parte e questi dati ci dicono che è un rischio molto alto perché i malviventi ne approfittano.

Come evitare brutte sorprese durante le vacanze natalizie

  • Simulare la presenza in casa. La domotica ci aiuta soprattutto per l’illuminazione. Si possono impostare direttamente da un’App lo spegnimento e l’accensione in varie stanza della casa, anche con un timer. In una casa con giardino o balconi si potrebbe proteggere il perimetro con luci dotate di sensori di movimento. La luce scoraggia i malviventi, che correrebbero il rischio di essere scoperti dai vicini di casa;
  • Attenzione alla condivisione delle informazioni. 4 vittime su 5 hanno dichiarato di aver avuto il sospetto che i ladri avessero studiato a lungo le loro abitudini. È infatti fondamentale prestare attenzione ad eventuali anormalità nelle proprie vicinanze, come auto o furgoni a lungo parcheggiati sotto casa. Inoltre non bisogna fare un uso sbagliato dei social, dato che anche i ladri hanno profili su Instagram e Facebook. Nessuna condivisione di foto durante le vacanze e ricordati di disattivare la geolocalizzazione;
  • Installare un sistema di allarme collegato ad un’App. Anche quando si esce per una piccola commissione va inserito, in caso di dimenticanza si può fare direttamente dallo smartphone.

Attenzione ai regali di Natale e alle truffe

Ormai i regali non si fanno solo nei negozi e infatti stanno aumentando gli acquisti su Internet. C’è una continua ricerca di offerte a bassissimo costo per gadget, viaggi e case per le vacanze. La prima cosa da fare è verificare che non si tratti di un prodotto falso o una truffa online, soprattutto se i prezzi proposti si discostano troppo da quelli di mercato.
Un altro consiglio è utilizzare carte di credito ricaricabili e utilizzare le app ufficiali dei negozi online. Ci sono anche altre truffe come quelle del pacco di Natale di finti corrieri che chiedono soldi, soprattutto agli anziani, che dopo aver ricevuto il finto regalo si accorgono che il pacco è vuoto. Per non parlare dello stratagemma del finto Babbo Natale: un uomo vestito di rosso bussa alla porta per chiedere offerte per la parrocchia e in questo modo entra in casa per derubare la vittima.

1