Quali sono le cause di un falso allarme?

Un antifurto casa che scatta in continuazione e provoca un falso allarme è inutile. Disturba…

Un antifurto casa che scatta in continuazione e provoca un falso allarme è inutile. Disturba i vicini, suona improvvisamente mentre stai dormendo e non ti fa sentire al sicuro. Falsi allarmi, false segnalazioni di rapine, allarmi di fumo e S.O.S. non verificati provocano un uso improprio e l’abuso di avviso delle Forze dell’Ordine, oltre al rischio di lamentele da parte del vicinato.

Il blackout elettrico può essere un fattore scatenante. Se l’antifurto che possiedi non è in grado di funzionare senza energia elettrica, non appena scatta la corrente inizia a suonare e diventa davvero un incubo per te e i tuoi vicini.

La batteria scarica provoca falsi allarmi. Alcuni antifurti wireless economici non segnalano quando la batteria sta per finire. In questi casi può suonare la sirena oppure se il sistema ha un combinatore telefonico può partire una chiamata alle Forze dell’Ordine o a parenti e amici.

Disattenzioni e dimenticanze sono una delle cause più frequenti. L’allarme scatta se dimentichi di disattivare l’antifurto quando entri in casa, se apri una finestra e non hai scelto la modalità parziale dell’allarme, oppure se vai in giardino e non hai disattivato i sensori perimetrali.

Falsi allarmi antifurto dipendono anche da un utilizzo non corretto del sistema. Una spiegazione dettagliata in fase di installazione e un manuale che illustri tutte le funzioni, i pulsanti e le modalità d’uso delle componenti è importante. Inoltre, avere un servizio di assistenza costante per qualsiasi dubbio o richiesta può essere molto utile.

 Falsi allarmi dai sensori perimetrali: perchè avvengono?

Le cause di questo genere di scatti possono dipendere da agenti atmosferici, forti temporali, grandine, nebbia, raffiche di vento. I sensori percepiscono questi fattori come pericoli e provocano falsi allarmi. Se c’è un forte temporale il sensore esterno potrebbe percepire gli spostamenti di aria, le foglie come persone, facendo scattare l’allarme.

Una delle cause di falsi allarmi dell’antifurto perimetrale può essere anche la presenza di animali: passaggi di cani e gatti rischiano di far scattare i dispositivi di allarme, soprattutto se questi sono di scarsa qualità o non hanno una verifica per immagine per vedere cosa sta accadendo.

Le tipologie di sensori perimetrali più adatti ad evitare questi scatti continui sono quelli a doppia tecnologia. I sensori esterni che combinano la rilevazione a infrarossi e la tecnologia a microonde riducono i falsi allarmi e consentono di ottenere un monitoraggio più preciso.

Come evitare i falsi allarmi di un antifurto?

L’allarme casa deve essere affidabile e garantirti la massima sicurezza, quindi i falsi allarmi non possono e non devono esserci.

Nel momento in cui decidi di affidarti a un’azienda di sicurezza informati sull’esperienza che ha nel settore degli allarmi e sulla sua reputazione. Il miglior consiglio è scegliere un sistema di allarme con certificati e attestati di qualità. Inoltre, le opinioni dei clienti sono fondamentali e ti aiutano nella scelta. Lamentele su falsi allarmi o mal funzionamenti sono il primo campanello di allarme.

Alcuni consigli utili per evitare i falsi allarmi di un antifurto casa:

  • I sensori per porte e finestre devono essere in grado di distinguere vibrazioni causate da intrusi o da fattori ambientali come vento e temporali.
  • I sensori per interno e perimetrali devono avere una fotocamera integrata per una verifica avanzata.
  • Le telecamere di sicurezza sono un ulteriore dispositivo per rilevare l’intruso e permettere una verifica dei video, scongiurando allarmi non reali.
  • Il sistema di allarme più sicuro è quello connesso H24 con una Centrale Operativa che risponde in pochi secondi e distingue immediatamente un evento reale da uno fasullo.
  • L’installazione deve essere fatta da esperti in grado di scegliere dove posizionare gli elementi senza incorrere in falsi allarmi, per esempio non installare vicino a fonti di calore, o spazi aperti vicino ad alberi e foglie. Inoltre, ogni dispositivo deve essere programmato e settato al meglio.
  • Le segnalazioni di errori di funzionamento o cambio batterie sono fondamentali per prevedere situazioni di questo genere.
  • Una manutenzione costante riduce in maniera notevole il rischio di falsi allarmi.

Verisure è l’unico sistema di sicurezza collegato alla Centrale Operativa h24 per 365 giorni l’anno che ha sventato il 99,5% di falsi allarmi.

In meno di 60 secondi la Centrale verifica la situazione e in caso di pericolo invia rapidamente le Guardie Giurate e avvisa le Forze dell’Ordine.

La verifica avviene tramite i sensori interni o esterni con fotocamera che appena rilevano un movimento sospetto scattano una sequenza di immagini e le inviano alla Centrale.

Un altro strumento utile è il Pannello di Controllo con il modulo parla e ascolta che consente di mettersi in contatto con il cliente e effettuare una verifica audio per capire quello che sta accadendo.