Tipologia di batteria per allarme: al litio o tampone?

La batteria dell’allarme è un elemento importantissimo di un sistema di antifurto, scopri con noi quali sono le tipologie più adatte alle tue esigenze.

0
BATTERIA PER ALLARME

A seconda dell’antifurto che hai installato esistonodifferenti tipi di batteria per allarme. Sembrerà strano ma anche i sistemifilari possono avere una batteria Come e quando si attiva? L’antifurto filaredovrebbe avere una batteria tampone di riserva che si attiva nel momento in cuiscatta la corrente o c’è un sovraccarico o una disattivazionedell’interruttore. Non si può rischiare assolutamente che l’impianto smetta difunzionare, per questo è necessario avere  questo tipo di batteriaricaricabile di back up. Per i sistemi di allarme wireless e i sensori vengonoutilizzate le batterie a litio. Le batterie al litio sono più leggere efacilmente adattabili ai prodotti tecnologicamente avanzati. Inoltre non hannometalli pesanti al loro interno e quindi sono enviroment friendly, non dannoseper l’ambiente.

Quanto dura la batteria antifurto?

La durata media di una batteria antifurto è di due anni ma dipende anche dall’utilizzo del sistema di allarme.
Negli antifurti wireless le batterie sono presenti in ogni dispositivo proprio per evitare l’alimentazione con l’energia elettrica e pesare sulla bolletta.
Le batterie al litio sono quelle che durano di più, si mantengono cariche per periodi di tempo molto lunghi, il doppio rispetto a quelle normali.
Il problema è capire quando la batteria si è scaricata, perché spesso alcuni sensori non vengono attivati se non in caso di pericolo.
Esistono differenti modalità di segnalazione: sonore o visive attraverso luci a led che avvisano quando la carica è finita. In questi casi però si rischia di non agire in tempo e all’improvviso ci si ritrova il sistema disattivato, magari nel momento del bisogno.

Come avviene la sostituzione della batteria allarme casa

Spesso non abbiamo tempo o ci dimentichiamo di richiedere la manutenzione. La manutenzione di un sistema di allarme prevede il controllo delle batterie e del funzionamento di tutti i dispositivi. Magari il sistema non dà particolari segnali e quindi pensiamo che sicuramente tutto funzioni, ma non sempre è così.
Per questa ragione sarebbe ottimale effettuare una revisione dell’allarme almeno ogni 6 mesi.
Il consiglio è scegliere un antifurto che sia collegato e monitorato da tecnici specializzati.
Verisure effettua un controllo giornaliero da remoto di tutti gli impianti e dispositivi in modo da avvisare il cliente in caso di low battery ed evitare qualsiasi rischio.
Il cliente in seguito alla segnalazione può richiedere una manutenzione in base alle sue disponibilità ed esigenze.
Verisure offre due possibili procedure:
• Il “do it yourself”. Il cliente può sostituire autonomamente le batterie. Verisure invia gratuitamente il materiale e una procedura cartacea annessa per fare tutto in autonomia. Inoltre il cliente su appuntamento riceverà assistenza telefonica durante tutta la procedura. Gli esperti Verisure hanno creato anche dei tutorial video per rendere ancora più semplice la sostituzione
• Manutenzione a casa. Verisure invia i tecnici a casa del cliente in base alle sue disponibilità. La manutenzione è gratuita senza costi aggiuntivi.
Oltre alla segnalazione in caso di low battery il monitoraggio è continuo anche in caso di tentativi di manomissione dei dispositivi.

0