Tipologie e funzionamento dei sensori di allarme

Grazie ai sistemi di allarme Verisure puoi dormire sonni tranquilli: i sensori di movimento rileveranno qualsiasi intruso nella tua casa o nella tua attività.

0

I sensori di allarme sono dispositivi che rilevano alterazioni fisiche nel perimetro protetto, come variazioni di movimento o di temperatura. Ogni sensore di allarme svolge un ruolo diverso e fondamentale nel proteggere da furti ed intrusioni.
Un sistema di allarme completo ed efficace si compone di molteplici sensori di allarme che comunicano tra loro e con la Centralina in modo rapido e criptato.
Analizziamo insieme le tipologie di sensori di allarme e le relative funzionalità.

Calcola un preventivo per il tuo Allarme

Sensori di movimento con allarme

I sensori di movimento per interno sono capaci di rilevare la presenza di intrusi nella tua casa o negozio. Sono dotati di sensore a microonde per rilevare variazioni volumetriche e sensore ad infrarossi per cogliere differenze di temperatura. Vengono posizionati a protezione della porta d’ingresso, dei corridoi e delle zone dove sono nascosti oggetti preziosi.
I sensori di movimento sono collegati alla Centralina alla quale inviano un segnale in caso di rilevazione di un intruso. In questo modo, attivano la sirena e, nel caso in cui l’allarme sia collegato ad una Centrale Operativa, allertano anche le Guardie Giurate per un intervento immediato.
I sensori di movimento con allarme Verisure sono dotati anche di fotocamera a colori e sono collegati alla Centrale Operativa Verisure h24. In caso di intrusione, inviano immediatamente una sequenza di immagini alla Centrale Operativa. Le Guardie Giurate verificano in 60’’ le immagini per evitare i falsi allarmi, effettuano un’identificazione visiva dell’intruso e intervengono immediatamente.

Sensori di movimento per esterno con allarme

I sensori di movimento per esterno con allarme o sensori perimetrali servono a creare una barriera invisibile di protezione preventiva, cioè prima che il ladro entri in casa o in negozio. Vengono installati su balconi, terrazze e giardini, posizionati soprattutto a protezione delle entrate.
L’allarme perimetrale più efficace combina la tecnologia infrarossi con la tecnologia microonde.
Il sensore perimetrale di Verisure utilizza questa doppia tecnologia e, solo quando si infrangono entrambi i segnali, scatterà l’allarme. In questo modo, si evitano i falsi allarmi causati da cani o gatti di piccola taglia.
Inoltre, è completo di fotocamera per il riconoscimento visivo degli intrusi. La fotocamera ha un angolo visivo di 105° ed è dotata di flash per scattare foto in oscurità fino a 5 metri di distanza. In caso di scatto, il sensore perimetrale di Verisure invia immediatamente 5 fotogrammi alla Centrale Operativa Verisure. Le Guardie Giurate possono così allertare le Forze dell’Ordine prima che il ladro entri in casa.
È progettato per resistere alla pioggia, al vento, alla neve, e al freddo e anche ai tentativi di sabotaggio o manomissione

Sensori di allarme per finestre

Un’altra tipologia di sensori che attivano l’allarme pima che l’intruso entri in casa sono i sensori di allarme per finestre. Sono sensori magnetici che rilevano lo scatto d’apertura di porte e finestre.
I sensori di allarme per finestre di Verisure sono dotati di doppia tecnologia per rilevare diversi tentativi di intrusione. Infatti, hanno un sensore per colpi e un sensore per vibrazioni così da attivare l’allarme sia se i ladri tentato di aprire la porta rompendo la serratura sia quando utilizzano, ad esempio, un trapano.
Anche questi sensori inviano un segnale alla Centrale Operativa Verisure.

 I sensori di allarme sono fondamentali per l’intervento

Un sistema di allarme è davvero efficace nel proteggere dai furti quando favorisce un intervento attivo. Ecco perché è fondamentale che l’allarme sia collegato ad una Centrale Operativa che allerta i soccorsi.
Le Guardie Giurate della Centrale Operativa Verisure utilizzano avanzati strumenti informatici per codificare quale sensore del cliente invia il segnale d’allarme. In questo modo, sanno da dove e come sta avvenendo il tentativo di intrusione per intervenire nel modo più adeguato.
Ad esempio, se rilevano l’attivazione del sensore della porta d’ingresso e poi ricevono le immagini del ladro dal sensore di movimento che protegge la porta, attivano immediatamente il fumogeno ZeroVision. ZeroVision è il fumogeno Verisure che riempie l’ambiente di un denso fumo che impedisce la visibilità al ladro in appena 45’’. Viene posizionato nelle zone strategiche di ingresso in casa per effettuare un intervento attivo che mette in fuga il ladro. Nel frattempo, la Centrale Operativa ha allertato anche le Forze dell’Ordine e inviato le Guardie Giurate sul luogo.

0